Statuto Associazione, Convenzione e modulo richiesta soci

STATUTO Repertorio nr . 92.947 del 20/10/2002 con modifiche del 21/12/2008 approvate dall’assemblea dei soci

SEDE - SCOPI – DURATA 1) L'Associazione "Incontri con la Natura per la Salvaguardia del Creato don Paolo Chiavacci" è una libera associazione di volontariato con sede in Crespano del Grappa - Via Santa Lucia 45, presso il "Centro di Spiritualità e di Cultura don Paolo Chiavacci" costituita ai sensi della legge 383/200

2) L'Associazione, promossa da un gruppo d'amici e sostenitori dell'opera di don Paolo Chiavacci, s'ispira ai principi della religione cattolica, è priva di scopo di lucro, è costituita per l'esclusivo perseguimento di scopi solidaristici e si riconosce nell'originalità del pensiero di don Paolo Chiavacci; al riguardo assume quindi particolare significato il termine "incontri", che dà a tutte le creature una particolare dignità e richiede allo studioso umiltà di atteggiamento e sincerità d'intenzioni.- 3) L'Associazione, nel rispetto di quanto previsto all'articolo precedente, intende agire al fine di: a) approfondire la conoscenza del Creato e concorrere alla sua salvaguardia. b) organizzare, a favore di anziani, studenti, handicappati, giovani e di qualsiasi persona che ne senta l'esigenza, occasioni di approfondimento culturale sul tema dell'ambiente e della sua tutela; c) mettere a disposizione dei soggetti di cui al punto precedente luoghi in cui poter entrare in contatto con il Creato, al fine di conoscerlo ed apprezzarlo; d) offrire, attraverso attività di tipo naturalistico, momenti di conforto e distrazione ad anziani, handicappati e più in generale a persone che, per le loro condizioni fisiche o psichiche, possano trarre giovamento da tali attività; e) sostenere ed incrementare lo studio delta figura e dell'opera di don Paolo Chiavacci.

4) Per perseguire gli scopi di cui all'articolo precedente, e nell'ambito delle materie relative, l'Associazione potrà organizzare e/o partecipare a mostre, incontri, convegni, dibattiti, pubblicare libri, effettuare sperimentazioni e ricerche, e più in generate svolgere ogni attività ritenuta utile per acquisire e mantenere le competenze necessarie.- 5) L'Associazione non ha termine di durata.-

SOCI 6) Chiunque può fare parte dell’Associazione, anche se minorenne, purché ne condivida le finalità ed i principi che ne ispirano le attività.- 7) I soci sono ordinari od onorari.- 8) Sono soci ordinari coloro che sono ammessi a far parte dell'Associazione a seguito di loro domanda, accettata dal Consiglio Direttivo.- Il Consiglio Direttivo può rifiutare l'iscrizione di chi sia ritenuto privo dei requisiti necessari.- Nel caso di richiedenti minori di età, la domanda deve essere firmata da ambedue i genitori o, in mancanza, da chi esercita la potestà.- 9) II Consiglio Direttivo indica, con propria delibera, i documenti che devono corredare la domanda di iscrizione.- 10) Sono soci onorari coloro che, indipendentemente dalla presentazione della domanda, sono iscritti a seguito di delibera del Consiglio Direttivo.- 11) II Consiglio Direttivo può iscrivere non più di due soci onorari in ragione di anno solare scegliendoli tra persone che abbiano acquisito particolari meriti nell'ambito degli scopi dell'Associazione. 12) A tutti i soci viene consegnata una tessera, la cui validità è limitata all'anno solare in corso, qualunque sia la data d'iscrizione. 13) Ogni anno i soci devono pagare la quota sociale, nei modi, termini ed ammontare stabiliti dal Consiglio Direttivo. Sono esenti dal pagamento della quota i soli soci onorari. 14) Ogni socio presta la propria opera liberamente, spontaneamente e gratuitamente. E' ammesso solamente il rimborso di eventuali spese sostenute, nei limiti e con le modalità che verranno stabiliti dal Consiglio Direttivo. 15) La qualità di socio si perde per morte, dimissioni, decadenza od esclusione. 16) Le dimissioni devono essere date per iscritto ed hanno valore dal momento della presentazione, senza bisogno di accettazione. 17) La decadenza si verifica, nei confronti di quei soci che non paghino la quota sociale per due anni consecutivi. 18) L'esclusione può essere deliberata dal Consiglio Direttivo per azioni od omissioni incompatibili con l'appartenenza all'Associazione o contrari ai suoi scopi o principi ispiratori.- Attraverso la delibera di esclusione è dato ricorso all'assemblea dell'Associazione. ORGANI SOCIALI 19) L'Associazione ha struttura democratica - La partecipazione agli organi sociali è gratuita e, nel caso di quelli individuali e del Consiglio Direttivo, elettiva. 20) Sono organi dell'Associazione: a) l'Assemblea dei soci; b) il Consiglio Direttivo; c) il Presidente; d) il Segretario; e) il Tesoriere.- 21) Possono partecipare agli organi sociali elettivi i soli soci maggiorenni

L'Assemblea 22) L'Assemblea è composta da tutti i soci, ordinari ed onorari, rappresenta se regolarmente costituita, l'universalità dei soci, anche se non intervenuti o dissenzienti. L'Assemblea può riunirsi in prima a seconda convocazione. 23) In Assemblea hanno diritto di voto i soci maggiorenni in regola con il pagamento della quota annuale, se tenuti, mentre il diritto di parola spetta ad ogni socio. 24) Ogni socio ha diritto ad un voto, e può farsi rappresentare per delega da un altro associato (non più di una delega per socio). Le deliberazioni, ove non sia diversamente disposto, vengono prese a scrutinio palese. 25) l'Assemblea viene convocata normalmente presso la sede sociale o, in caso di impossibilità, in altro luogo sito all'interno del territorio dei Comuni di Crespano del Grappa, Paderno del Grappa e Borso del Grappa, mediante comunicazione scritta, diretta a ciascun socio, contenente l'ordine del giorno, il luogo, la data a l'ora della riunione in prima e in seconda convocazione, da consegnarsi almeno dieci giorni prima di quello fissato per l'adunanza. 26) Tutti i documenti inerenti l'Assemblea devono essere posti a disposizione dei soci almeno dieci giorni prima di quello fissato per la riunione, con deposito presso la sede sociale. 27) Delle riunioni dell'Assemblea deve essere redatto, a cura del Segretario, apposito verbale, da firmarsi dal Presidente e dal Segretario stesso e da conservarsi tra gli atti sociali. 28) L'Assemblea è presieduta dal Presidente. 29) L'Assemblea è convocata in sede ordinaria o straordinaria, anche nello stesso giorno a luogo. La convocazione avviene ad opera del Presidente.

L'Assemblea ordinaria

30) L'Assemblea in sede ordinaria deve essere convocata almeno due volte l'anno, su delibera del Consiglio Direttivo che ne stabilisce l'ordine del giorno.

31) L'Assemblea in sede ordinaria è valida in prima convocazione con la presenza almeno della metà più uno dei Soci, presenti in proprio o per delega. In seconda convocazione l'assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei Soci presenti, in proprio o per delega. Le delibere devono essere prese con il voto della maggioranza dei presenti, in proprio o in delega. 32) Compiti dell'Assemblea in sede ordinaria sono: a) approvare il bilancio consuntivo ed il bilancio preventivo; b) eleggere, a scrutinio segreto, i Consiglieri, il Presidente, il Tesoriere ed il Segretario; c) svolgere ogni altro compito previsto dalla legge o dallo Statuto.-

L'Assemblea straordinaria 33) L'Assemblea in sede straordinaria viene convocata dal Presidente.- La convocazione avviene: a) ogni volta che il Presidente ne ravvisi la necessità; b) su richiesta unanime del Consiglio Direttivo; c) per adempiere ad obblighi di legge; d) su richiesta di almeno un terzo dei soci, la cui presenza è in tal caso necessaria per la validità dell'Assemblea.- 34) L'Assemblea straordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione, con la presenza di almeno i 2/3 dei Soci, presenti in proprio o in delega. In seconda convocazione l'assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei Soci presenti, in proprio o per delega. Le delibere devono essere prese con il voto della maggioranza dei presenti, in proprio o in delega. 35) Compiti dell’assemblea in sede straordinaria sono: a) modificare o integrare lo Statuto; b) decretare lo scioglimento dell’associazione e devolvere il patrimonio col voto favorevole di ¾ dei soci c) svolgere gli altri compiti previsti dalla legge o dallo Statuto

II Consiglio Direttivo 36) II Consiglio Direttivo è composto dal Presidente, dal Tesoriere, dal Segretario e dai Consiglieri dell'Associazione. – 37) I Consiglieri sono sei.- Ogni socio può votare al massimo cinque persone, attribuendo ad ognuna di esse al massimo un voto. 38) Può essere eletto Consigliere ogni socio avente diritto di voto.- 39) I Consiglieri durano in carica tre anni a sono rieleggibili.- 40) II Consiglio Direttivo viene convocato periodicamente dal Presidente mediante avviso comunicato ai singoli componenti, contenente l'indicazione del luogo, del giorno, dell'ora a dell'ordine del giorno delta riunione. L'avviso deve essere consegnato almeno sette giorni prima di quello fissato per la riunione. Il consiglio direttivo è validamente costituito quando è presente la maggioranza dei suoi componenti e delibera a maggioranza dei presenti 41) II consiglio Direttivo viene convocato normalmente presso la sede sociale o, in caso di impossibilità, in altro luogo nell'ambito dei Comuni di Crespano del Grappa, Paderno del Grappa e Borso del Grappa.

43) Compiti del Consiglio Direttivo sono: a) decidere sulle spese superiori ad Euro 2.500=, anche se frazionate in più rate; b) eleggere al suo interno il Vice Presidente, che sostituisce in tutto a per tutto il Presidente in caso di impedimento di quest'ultimo; c) predisporre l'ordine del giorno dell'Assemblea in sede ordinaria; d) approvare il programma delle attività annuali; e) svolgere gli altri compiti previsti dallo Statuto.-

II Presidente 44) II Presidente dura in carica quattro anni ed è rieleggibile.- 45) II Presidente rappresenta l'Associazione nei rapporti con i terzi ed in giudizio, decide sulle spese fino ad Euro 2.500=, svolge i compiti di ordinaria amministrazione, cura che le delibere del Consiglio Direttivo e dell'Assemblea vengano attuate.

II Tesoriere 46) II Tesoriere dura in carica tre anni ed a rieleggibile.- 47) II Tesoriere cura la tenuta dei libri contabili, effettua i pagamenti e gli incassi, predispone il bilancio preventivo e quello consuntivo.-

II Segretario 48) II Segretario dura in carica tre anni ed è rieleggibile.- 49) II Segretario redige i verbali delle riunioni dell'Assemblea e del Consiglio Direttivo, cura la tenuta di ogni altro libro sociale, eccettuati quelli di competenza del Tesoriere, cura la tenuta a l'aggiornamento dell'elenco soci.

I BENI ED IL PATRIMONIO 50) L'Associazione ha un patrimonio proprio.- Esso può essere composto da beni mobili ed immobili, da fondi di riserva costituiti con gli avanzi di gestione a da eventuali donazioni a/o lasciti. 51) L'Associazione può avvalersi, per il perseguimento dei Propri fini statutari, anche di beni a/o mezzi non propri, ma posti a sua disposizione da altri.- 52) Le entrate dell'Associazione sono costituite dalle quote sociali, da contributi pubblici e privati, da corrispettivi di convenzione e dagli eventuali proventi delle attività sociali. 53) I conti sociali devono essere tenuti secondo le regole della buona contabilità, compatibilmente con la natura giuridica dell'Associazione. 54) L'esercito sociale decorre dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno. 55) E' fatto obbligo di redigere il bilancio consuntivo, che deve essere approvato entro cinque mesi dalla chiusura di ogni esercizio sociale. 56) L'Associazione non può distribuire, né direttamente né indirettamente, utili, avanzi di gestione, fondi, riserve, capitali od altre utilità. Gli avanzi di gestione devono essere impiegati per la realizzazione delle attività istituzionali e per il perseguimento dei fini statutari, anche mediante la loro iscrizione in apposite riserve fruttifere. 57) In caso di scioglimento, estinzione o cessazione dell'Associazione, i beni che ne residuano dopo la liquidazione saranno devoluti a finalità di utilità sociale. La custodia temporanea dei beni a del patrimonio residui resterà al "Centro di Spiritualità a di Cultura don Paolo Chiavacci".

DISPOSIZIONI FINALI 58) E' cura del Presidente stipulare apposita polizza assicurativa a favore dei Soci che prestano attività di volontariato, contro infortuni, malattie connessi allo svolgimento dell'attività stessa e per la responsabilità civile verso i terzi. La spesa relativa alla polizza assicurativa obbligatoria dovrà essere indicata in apposito capitolo di bilancio preventivo e consuntivo. L'onere per il pagamento del premio assicurativo deve essere assolto con precedenza su ogni altra spesa sociale.

Eventi Astronomici

Dom 05 Dic 2021 - 1a Domenica in Planetario
Ven 10 Dic 2021 - Venerdì in Osservatorio

Eventi Naturalistici

Dom 12 Dic 2021 - 18:00 IL PRESEPIO NEL PRATO DI SCHIBA

Appuntamenti Spiritualità

Nessun evento

Cookies Accettati

Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser Per saperne di piu'

Approvo

dettagli su Privacy Policy

Joomla Templates by Joomla51.com